logo
 Menu
Notizie
Chi_sono
Forum
Palm
eeePC
Foto
kayak
Download
Mappa sito
Files
Links
Software
Login
Racconti

 Login

:



 Vedi anche
 Archivio News

 Cerca






Ricerca avanzata

 Statistiche

Visite totali:1874958


 Validato
w3c
Valid CSS!

 Tema

 Notizie
 Vibram Fivefinger, test indipendente

 Erano anni che le puntavo.

Proprio loro, stesso modello, stesso colore.

Purtroppo le Vibram Fivefingers (tm) hanno un gravissimo difetto, costano una fortuna. 

Ad aggravare la cosa, in Italia sono ancora più care che all'estero, un assurdità se si pensa che è un prodotto italiano.

Fortunatamente l'anno scorso sono riuscito a comprarne un paio con un forte sconto, ma dato che era novembre e il modello 

scelto da me è leggerissimo non avevo mai avuto modo di provarle in strada fino a stasera.

 

Quella che segue è una breve recensione, assolutamente indipendente dato che non ho nessun legame con Vibram.


 Per chi frequenta la montagna Vibram è un marchio ultra noto. La stragrande maggioranza degli scarponi sono equipaggiati con suole di questa azienda storica del Varesotto.

Le Fivefingers, come il nome lascia intendere sono una sorta di "guanto da piede", la dita sono indipendenti e libere di muoversi.

Allo stesso tempo la suola protegge ottimamente la pianta e le dita (pur non facendo miracoli, se si pesta un chiodo o si tira un calcio ad una pietra... beh...)

A cosa servono?

A sentire il produttore sono scarpe polivalenti, allenamento a corpo libero, corsa, arrampicata, sport acquatici.

Personalmente non sono daccordo su quasi nulla, per esempio mai e poi mai mi sognerei di correre a piedi nudi, ci vuole una tecnica particolare e le articolazioni vengono sollecitate non poco, molto meglio usare scarpe dedicate.

Arrampicare a piedi nudi?! Ci avete mai provato? non è uno scherzo... molto meglio usare scarpette da arrampicata (che spesso hanno la suola marchiata Vibram)

Sport acquatici: qui mi devo parzialmente ricredere, in effetti le scarpe fasciano molto e riducono enormemente l'ingombro del piede cosa molto apprezzabile sopratutto quando si usa una barca da play dove i volumi sono ridotti.

Le ho provate in piscina e devo dire che il piede era comodo anche quando verticalizzavo la barca, di solito con scarpine da piscina da pochi euro dopo pochi minuti sentivo malissimo alle dita, con le Fivefingers no.

Detto questo non le userei mai su fiumi impegnativi, dove in caso di uscita dal kayak (o peggio in caso di bagno) i piedi sono esposti a urti potenzialmente violenti sulle rocce. Anche in questo caso mi affido ad una calzatura specialistica (che, nuovamente, ha una ottima suola Vibram pensata per proteggere e camminare su fondo viscido).

Ma allora uno si chide: perchè le hai comprate?

Perchè:

- mi piaciono

- volevo una scarpa ultraleggera da portarmi dietro durante gite in campeggio, kayak estivo, trekking, come calzatura di riserva

- mi piace l'idea di potermi muovermi in giro a piedi nudi mantenendo una adeguata protezione ai piedi.

- e infine ho scoperto di poterle usare nel kayak piccolo in situazioni "controllate" (park & play, fiumi facili ecc...)

 

Vestibilità

Il costruttore avverte che non tutti possono riuscire a calzare le Fivefingers. Io per esempio ho dei piedi un po strani, praticamente tutte le dita sono ricurve all'ingiù. Nonostante questo riesco a portarle e mi ci trovo comodo.

Il problema che hanno tutti e quello di infilare ogni singolo dito al suo posto, in particolare il quinto dito fa perdere un po' di tempo.

Comunque con un minimo di pratica non si perde troppo tempo.

La sensazione all'inizio è un po' strana, con il fatto che c'è del tessuto che seprara le dita sembra di avere una infradito all'ennesima potenza ma bastano pochi minuti per abituarcisi. Se non si ha confidenza con lo stare a piedi nudi, nei primi tempi si potrebbe avere qualche fastidio dovuto al fatto che il movimento cambia.

 

Il modello KSO ha un'ottima chiusura a velcro che trattiene il tallone, ottima cosa per gli sport acquatici in acqua mossa dove la forza dell'acqua è

perfettamente in grado di sfilare scarpe non perfettamente aderenti (durante i primi anni di carriera canoistica ho avuto la brutta esperienza di farmi una rapida a nuoto in mezzo alle pietre tenendo in mano le scarpe).

 

Utilizzo

Le Fivefingers sono così leggere che sembra davvere di esssere a piedi nudi, tuttavia quando si cammina la suola seppur sottile e morbida protegge davvero. Ho provato per strada, passando su tombini, sul profido ma anche sul ciottolato lungo un fiume e non ho avuto problemi, e dire che sono anche un piedi dolci.

Ci si rende subito conto che, in modo pressochè automatico, ci si muove in modo diverso, sopratutto si lavora moto di più con l'avanpiede e si appoggia meno il tallone.

Scendere le scale è stato un po' strano, non ero abituato a sentire con le dita dei piedi il bordo del gradino.

Anche la guida non ha dato problemi di sorda, se non la stranezza di "sentire" i pedali con le dita.

Come ho scritto prima la suola pur essendo ottima non può fare miracoli, pestare un chiodo potrebbe essere un problema, pestare qualche ricordino organico portrebbe essere sgradevole...ma la protezione della suola è comunque simile a quella di altre scarpe leggere (come le espadrillas per intenderci, ma molto più morbide e originali)

Reazione delle persone

Sono consapevole del fatto che usarle nella quotidianità è (almeno per adesso) un tantino eccentrico.

Per la mia prova "su strada" ho deciso di presentarmi in un ambiente non ostile.

Una mia amica su Facebook ha osservato che per ambiente ostile forse intendevo un ambiente senza donne... c'è andata vicino.

Sono andato al mio consueto allenamente bisettimanale al Kayak Team Turbigo.

Li ero sicuro di suscitare reazioni contenute dato che è un ambiente assolutamente informale ( e uno dei membri è sponsorizzata da Vibram, ma questo poco conta).

Ho volutamente fatto finta di niente e alla fine, su una dozzina di persone presenti, solo 3 se ne sono accorte.

 

La reazione è stata più che altro di divertimento, gli unici curiosi erano quei pochi che non le conoscevano.

Forse se le avessi prese nere sarei riuscito a passare completamente inosservato (però tutte nere non mi piaciono proprio)

 

Conclusioni

Si, sono contento del mio acquisto, penso che in certi contesti le userò (outdoor e ambienti acquatici). Certo non sono scarpe da usare per andare al lavoro.

Il maggior pregio sta nella comodità e nella leggerezza

Sicuramente il difetto peggiore è il prezzo, francamente troppo per un po' di gomma e tela tenencdo conto che certi modelli costano quasi come un paio di scarpe da trekking... non ci siamo proprio.

 

Insomma, giudizio positivo, ma lasciatemi dire una cosa...le scarpe che veramente adoro sono le scarpe marocchine in pelle. Ne ho comprati due paio all'epoca e uno di questi si sono sparati 2 giorni per le strade dell'india resistendo a caldo e sporcizia.

sono comodissime, freschissime, con un bel disegno, colorate, fatte a mano e... 13 €

 




 Torna alle notizie
print


Subsection Archivio News
 Paypal
Se hai trovato qualcosa di tuo interesse in questo sito, per favore prendi in considerazione l'idea di farmi una donazione, per esempio tramite Paypal

 Lingua
Italiano English Russian

 Linux user
Registered Linux user 394202

 Accessibilità

 Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti