logo
 Menu
Notizie
Chi_sono
Forum
Palm
eeePC
Foto
kayak
Download
Mappa sito
Files
Links
Software
Login
Racconti

 Login

:



 Vedi anche
 Microfono autocostruito
 Pulizia Interna LG P500
 Pellicola
 SW
 custodia
 Recensione Palm T|X

 Cerca






Ricerca avanzata

 Statistiche

Visite totali:1923966


 Validato
w3c
Valid CSS!

 Tema

 Palm » Microfono autocostruito

Un microfono autocostruito per Palm T|X

© 2007 Andrea Gangemi, il testo riportato in questo articolo è per puro scopo divulgativo, l'autore non è responsabile per eventuali danni causati dalla messa in pratica di quanto riportato a seguire. La riproduzione di questo testo è consentito alla condizione che non sia per fini di lucro e previo contatto dell'autore stesso.


Se hai trovato interessanti le informazioni contenute in questa sezione, puoi farmi una piccola donazione, assolutamente senza impegno, facendo click sul pulsante qui sotto.

Il Palm T|X è ancora oggi, a distanza di quasi due anni dalla sua comparsa, uno dei più validi dispositivi palmari presenti sul mercato.

 

Una delle pecche maggiori è la mancanza di un microfono.
Anche io ero piuttosto seccato da questa carenza, ma fortunatamente ho scoperto un modo semplice ed efficace per dotare il mio fidato assistente di un "orecchio", oltretutto il metodo è anche molto economico.

Il Connettore Athena

Osservando il connettore posto del palm si nota immediatamente che vi è un gran numero di pin. Salta subito all'occhio che per quel connettore non possono passare solo le linee USB (quattro o cinque fili), l'alimentazione (due fili) e il comando di Hotsync (anche qui al massimo due fili).

Andando a cercare il "pinout" del connettore (per esempio su pinout.ru ma attenzione che la numerazione è invertita) si scoprono molte cose, in particolare un fantomatico "MIC IN"!

E non sarebbe finita li perchè saltano all'occhio anche SPKR (in pratica l'uscita stereo è replicata sul connettore athena) e anche due segnali TXD e RXD TTL che sanno proprio tanto di UART, ma su questo conto di investigare in futuro.

Ricerche in rete

 A questo punto facendo qualche ricerca in rete la verità è finalmente saltata fuori e una volta tanto si tratta di una grande notizia, in pratica il Palm T|X possiede tutta l'elettronica per gestire il microfono, l'unica cosa che manca è il microfono vero e proprio.

Appena ho avuto mezz'oretta di tempo (non sto minimizzando!) ho preso il saldatore e mi sono messo all'opera.

Microfono interno o esterno?

Esistono due modi di realizzare la modifica: collegando il microfono al connettore Athena oppure aprendo il palmare e saldandolo direttamente dentro.
Su diversi forum si è discusso quale sia la soluzione migliore, in realtà tutto dipende dalle esigenze che uno ha.
Il microfono interno è sicuramente più elegante e pratico, non necessita di avere un pezzo da portarsi dietro e non occupa il connettore. Di contro per installarlo è necessario aprire il Palm (dunque invalidando la garanzia) e bisogna essere bravi con il saldatore, uno sbavo e si rischia di buttare via tutto il dispositivo.

Per quanto riguarda il microfono esterno i pro e i contro sono in pratica il duale di quelli appena riportati, un'altro svantaggio è il fatto che in qualche modo bisogna recuperare un connettore. Un modo potrebbe essere quello di usare un cavo di hotSync, per esempio proporta ne vende uno che presenta tutti i pin, ma è una soluzione un po' cara. Personalmente ho comprato un connettore vuoto presso Gomadic negli Stati Uniti.

Giusto per dare un'idea riporto un link dove si può vedere un esempio di soluzione interna ed esterna.

Vale la pena dire un'ultima cosa sulla soluzione interna, nel link riportato l'autore ha fatto un buco nel telaio del palmare per far passare il microfono, in realtà è stato appurato da altri che il microfono interno funziona perfettamente anche senza forare la scatola.

Brevi cenni sui microfoni "elettrete"

Le capsule microfoniche miniaturizzate, che vengono usate per esempio negli auricolari dei cellulari, appartengono praticamente tutte alla famiglia dei microfoni "elettrete", si tratta di una tipologia di microfono capacitivo molto diffusa che ha il vantaggio di realizzare altissimo guadagno in un minimo ingombro, ma che purtroppo necessita di una cosiddetta tensione di polarizzazione "fantasma" (phantom), ovvero una tensione che viene inviata sullo stesso filo del segnale audio. Per far questo il microfono necessita di alcuni componenti (un condensatore ed una resistenza), quindi se lo volete realizzare da voi accertatevi che questi componenti siano presenti, altrimenti il microfono non  potrà funzionare. Alcuni microfoni elettrete li incorporano già al loro interno.

Comunque niente paura, se seguite il mio metodo il problema si risolve automaticamente.

Al lavoro

Passiamo alla realizzazione pratica.

Installiamo un programma per registrare suoni, ad esempio SoundRec, che è freeware. Ci servirà per vedere se tutto sta funzionando

Per realizzare la modifica è comunque necessario avere un minimo di dimestichezza con il saldatore, se non si è pratici è meglio farsi aiutare da un amico esperto, se invece ne volete uno realizzato sono disposto a venderne, contattatemi.

Prendiamo un vecchio auricolare da cellulare e smontiamo il contenitore del microfono, troveremo due fili che di solito si collegano ad un piccolo interruttore e a seguire al microfono (spesso e volentieri sono anche presenti alcuni componenti smd, vedi paragrafo sopra)

Per prima cosa, verifichiamo che il tutto funzioni, semplicemente dissaldiamo i due fili e colleghiamo le estremità al pin 16 e 15 del connettore Athena (attenzione al pinout, se usate il pinout presente su pinout.ru allora i pin sono il numero 1 e 2). La cosa importante è di collegare i due pin che si trovano ALL'ESTREMITÀ OPPOSTA  DELL'ALIMENTAZIONE!

Colleghiamo il tutto e proviamo a registrare qualcosa con soundrec

Palm with microphone, step 1

Se si sente solo fruscio potrebbe darsi che abbiamo invertito la polarità del microfono, provare ad invertire i fili, se si continua a sentire solo fruscio allora probabilmente il microfono è guasto o non adatto, provare a sostituirlo con un altro.

Se tutto va bene procediamo  rimuovere il pulsante (se presente) e a saldare il tutto nel connetore Athena, io ho usato un connettore vuoto, in questa immagine si vedono tutti i componenti

palm mic unassembled

Ho accorciato i fili perchè lo spazio non è molto. compattiamo il tutto e eventualmente fissiamo la piastrina o il microfono, per esempio con una goccia di colla a caldo.

Nel mio caso particolare il diametro del microfono coincideva perfettamente con il foro del connettore.

Chiudiamo la scatola e il gioco è fatto, ecco il risultato finale, figo no?

 

close everithing

palm mic, connector side

Ed ecco come si presenta il palmare con il modulo microfo collegato

Palm T|X with microphone

Ora non resta che usare i programmi normalmente disponibili per i TREO o i Lifedrive con i quali è possibile prendere note vocali, fare VOIP oppure, perchè no, accordare la vostra chitarra con un analizzatore di spettro audio portatile (fighissimo!)

Compatibilità

Quanto riportato in questo articolo "dovrebbe" valere anche per i seguenti modelli:
Treo 650, 700w, 750v e 680, Palm Tungsten T5, E2, e  LifeDrive

Il condizionale è d'obbligo, non ho avuto modo di provare, inoltre nei modelli già dotati di microfono (come tutti i Treo e il LifeDrive) non so cosa capiti ad inserire un ulteriore microfono.

Miglioramenti

I Prossimi passi, che farò non appena avrò un po' di tempo libero (chissà quando mannaggia), sono:

Inserire internamente il microfono, ma questo lo farò solo allo scadere della garanzia, vale a dire non prima di alcuni mesi.

Inserire un connettore femmina miniusb nello stesso contenitore del microfono, questo mi permetterebbe di usare il Palmare come telefono VOIP e contemporaneamente mantenere la sua batteria in carica tramite la porta USB (l'autonomia con il WiFi acceso è solo di un paio d'ore circa)

Software

 In pratica tutti i SW per i treo dovrebbero funzionare, ma purtroppo non è semrpe vero.

SoundRec per esempio funziona ma tende a registrare leggermente più accelerato, forse il sw non è del tutto indipendente dalla frequenza della CPU.

Iskoot non funziona a causa di uno stupido controllo sul tipo di palmare, all'avvio dice che il dispositivo non è un Treo (grazie tante), spero che a breve risolvano questa stupidaggine

Voyp non l'ho ancora provato ma il sito dichiara che funziona con un T|X dotato di microfono esterno

EQO funziona, purtroppo non sono riuscito a provare il plugin per Skype (esiste solo per Win e Mac, e io a casa ho solo Linux, accidenti a loro)

Spectral Tuner funziona, ho appoggiato il diapason al microfono e ho ottenuto una perfetta Delta centrata sul LA

Esistono altre decine di programmi che non ho ancora avuto modo di provare, molti di questi sono dichiarati funzionanti con un T|X equipaggiato con microfono. Appena avrò modo li proverò e cercherò di aggiornare questa lista.

Conclusioni


Il gioco vale la candela?

Si, soprattutto se siete degli appassionati di elettronica.

In pochi minuti si ottiene un risultato ad effetto e inoltre si estendono le possibilità del vostro dispositivo.

PRO:

  • Economico.
  • Il tempo di assemblaggio è di pochi minuti.
  • Non necessita di driver aggiuntivi, tutto quello che serve è già disponibile sul PalmOS
  • Ci fate un figurone da SuperNerd! Già... ma sarà un PRO?

CONTRO:

  • Anche se non si rischiano danni al palmare bisogna avere dimestichezza con il saldatore.
  • La soluzione esterna obbliga a portarsi dietro un pezzo in più, anche se piccolo.
  • Il microfono è di facile reperibilità, per il connettore invece bisogna adattare un cavo già fatto (che costa) oppure comprare il connettore nudo (reperibile solo all'estero per quanto ne so)

 

 

print
 Paypal
Se hai trovato qualcosa di tuo interesse in questo sito, per favore prendi in considerazione l'idea di farmi una donazione, per esempio tramite Paypal

 Lingua
Italiano English Russian

 Linux user
Registered Linux user 394202

 Accessibilità

 Utenti
Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 1 ospiti